7 sintomi della febbre da fieno e come trovare sollievo, secondo i medici

sintomi di febbre da fieno - allergie primaverili bluecinemaGetty Images

La stagione delle allergie è qui e il tempismo non potrebbe essere peggiore. Le persone con rinite allergica (conosciuta anche come febbre da fieno) stanno sviluppando sintomi che potrebbero essere potenzialmente scambiato per COVID-19 , la malattia respiratoria causata dal nuovo coronavirus.

C'è una cosa fondamentale da tenere a mente, però. Le allergie sono prevedibili, dice S. Michael Phillips, dottore in medicina , professore di medicina in allergia e immunologia alla Penn Medicine. Si accendono a una certa ora a causa di polline .



Questa stagione delle allergie potrebbe essere particolarmente negativa, a seconda di dove vivi, perché molte parti del paese hanno avuto un inverno mite. Poiché è stato insolitamente caldo, c'è stato un aumento del polline, dice Purvi Parikh, MD , un allergologo con Rete per allergie e asma . Quel calore invernale può far fiorire presto alberi e fiori, portando a una stagione delle allergie più lunga e prolungata, spiega.



Ma la stagione delle allergie sta prendendo piede mentre i casi confermati di COVID-19 aumentano negli Stati Uniti, rendendolo un momento particolarmente difficile per avere la febbre da fieno, sì, anche se non hai mai avuto a che fare con allergie in passato.

Le allergie possono richiedere anni per svilupparsi, afferma il dott. Parikh. E, nelle stagioni più severe, le persone che di solito non hanno allergie possono sviluppare qualche tipo di reazione semplicemente perché c'è così tanto polline là fuori, dice il dott. Phillips. Con questo in mente, ecco i principali sintomi della febbre da fieno da tenere d'occhio questa primavera e cosa fare se questa è una cosa nuova per te.



Cosa causa esattamente la febbre da fieno?

Le allergie, stagionali o meno, iniziano con la tua sistema immune , secondo il Accademia americana di allergie, asma e immunologia (AAAAI). Se soffri di allergie, il tuo sistema immunitario scambia una sostanza altrimenti innocua come il polline come un invasore, quindi reagisce in modo eccessivo producendo anticorpi dell'immunoglobulina E (IgE). Questi anticorpi poi viaggiano verso le cellule che rilasciano istamina e altre sostanze chimiche, stimolando una reazione allergica. Durante la primavera, i fattori scatenanti più comuni della rinite allergica sono l'erba e il polline degli alberi. In autunno , spore di muffa nell'aria e ambrosia sono i principali trasgressori.

Quali sono i sintomi della febbre da fieno?

La febbre da fieno colpisce specificamente il naso, ma il nome è un po' fuorviante: non provoca febbre e non è necessario essere esposti al fieno per sentirne gli effetti. Se soffri di allergie stagionali, potresti riscontrare i seguenti sintomi, a seconda del American College of Allergy, Asthma, and Immunology (ACAI).



  • starnuti
  • Congestione nasale
  • Rinorrea
  • Occhi pieni di lacrime
  • Prurito alla gola e agli occhi
  • respiro sibilante
  • tosse
  • Affaticamento (spesso dovuto a un sonno scarso a causa di un'ostruzione nasale)

    Perché questi sintomi mi sento come il comune raffreddore , può essere difficile capire con cosa ha a che fare il tuo corpo. Non sei ancora sicuro che si tratti di febbre da fieno? Poniti queste domande:

    Come sono iniziati i tuoi sintomi? I raffreddori tendono a manifestarsi lentamente (in genere nell'arco di pochi giorni) mentre le allergie iniziano non appena sei stato esposto a un allergene.

    Hai prurito? Un prurito al naso, alla gola o agli occhi è un classico segno di allergia, ma è piuttosto raro per il raffreddore. A volte, se il polline entra in contatto con la pelle, può causare prurito e veri e propri orticaria, afferma il dott. Phillips.

    Hai la febbre o dolori muscolari? Raffreddori e altre malattie causate da virus possono causare entrambi, ma le allergie no. Questa è la più grande differenza tra allergie stagionali e COVID-19 , pure. Le allergie stagionali di solito non causano a febbre , che è comune per i pazienti con coronavirus, afferma il dott. Phillips.

    Da quanto tempo sono andati avanti i tuoi sintomi? I raffreddori tendono a risolversi in una settimana o due. Ma se i tuoi sintomi durano per settimane o mesi, probabilmente hai a che fare con allergie.

    Qual è il miglior trattamento per la febbre da fieno?

    I medici in genere raccomandano di chiamare il tuo allergologo locale per cercare di capire a cosa, esattamente, sei allergico e il trattamento giusto per te. Ma in questo momento, le cose sono leggermente diverse poiché gli Stati Uniti devono affrontare un sistema sanitario sopraffatto.

    Invece, puoi prendere misure conservative da solo e ci sono una varietà di opzioni, dice Omid Mehdizadeh, dottore in medicina , otorinolaringoiatra e laringologo presso il Providence Saint John's Health Center di Santa Monica, in California.

    Inizia con uno spruzzo di acqua salata o un'irrigazione nasale per cercare di pulire i passaggi nasali. Se non funziona, puoi usa anche un purificatore d'aria , lui dice. Questi dispositivi aiutano ad eliminare i contaminanti nell'aria, come polline, peli di animali domestici e spore di muffe.

    Fare cambiamenti nello stile di vita, come tenere le finestre chiuse e fare la doccia non appena entri dopo essere stato all'aperto può anche aiutare, dice il dottor Phillips.

    Spray nasale antiallergico Flonase 24 oreamazon.com$ 17,48 ACQUISTARE ORA

    farmaci da banco è anche molto efficace se questi passaggi non sembrano fare abbastanza. Gli spray steroidei sono un buon modo per iniziare, afferma il dott. Parikh, citando Flonase , Nasacort e antistaminici a lunga durata d'azione come Allegra , Zyrtec , e Claritin , come buone opzioni. Se riesci a trovare versioni generiche di questi, il Dr. Phillips consiglia di provare quella strada per risparmiare denaro. I farmaci generici sono identici al 99,9% a un marchio, dice.

    Se hai provato questi passaggi e tu ancora non abbia sollievo, dottor Parikh consiglia di consultare un allergologo . Molti stanno facendo tele-visite, dice, osservando che gli allergologi possono confermare se si verificano allergie durante questi appuntamenti virtuali e prescrivere farmaci se necessario. Alla fine, però, vorranno metterti alla prova per vedere quali sono i tuoi trigger.